in , ,

Will Smith cambia stato per girare il nuovo film

editoriale italiano

Will Smith e il regista Antoine Fuqua stanno ufficialmente spostando la produzione del loro prossimo film, “Emancipation”, dalla Georgia per le nuove leggi restrittive sul voto nello stato.
“In questo momento, la nazione sta facendo i conti con la sua storia e sta tentando di eliminare le ombre sul razzismo istituzionale per ottenere una vera giustizia razziale”, hanno detto lunedì Smith, la star del film, e Fuqua in una dichiarazione congiunta condivisa su Instagram.
“Non possiamo in buona coscienza fornire sostegno economico a un governo che promuove leggi sul voto regressivo progettate per limitare l’accesso degli elettori”.
“Le nuove leggi di voto della Georgia ricordano gli impedimenti al voto che sono stati approvati alla fine della ricostruzione per impedire a molti americani di votare”, prosegue il comunicato.
“Purtroppo, ci sentiamo in dovere di spostare il nostro lavoro di produzione cinematografica dalla Georgia a un altro stato”.
I due hanno inoltre spiegato la loro decisione nella didascalia, che in parte recita: “Abbiamo deciso di spostare la produzione del nostro prossimo film ‘Emancipation’ dallo Stato della Georgia a causa delle restrizioni di voto recentemente emanate approvate dal legislatore statale e firmate dal Governatore.”
Il film, basato su una storia vera, segue un uomo schiavo di nome Peter, interpretato da Smith, che si è emancipato da una piantagione del sud e si è unito all’esercito dell’Unione.
Le riprese di “Emancipation” avrebbero dovuto iniziare a giugno.

Leave a Reply

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

Il Regno Unito ha appena riaperto e già si preoccupa della variante sudafricana

editoriale italiano

La tendenza vintage di Gucci