Wall Street, stop alle contrattazioni a -5%

0
editoriale italiano

Piazza Affari é ai minimi di sempre, crollata del 12%. Se si va anti in questo modo non solo gli investitori fuggiranno dal nostro Paese, ma lasceranno una cicatrice ben marcata in modo che nessuno pensi per molto tempo di investire in Italia.
L’effetto virus si é diffuso in tutto il mondo a tempo di record raggiungendo anche gli Stati Uniti, dove la Borsa più famosa d’oltreoceano ha fatto registrare un calo netto del 5% in apertura e ha dovuto sospendere le contrattazioni per eccesso di ribasso.
Qualcosa che non accadeva da molto tempo a Wall Street, qualcosa che trasmette una sensazione di terrore comune.
Abbiamo paura, siamo in alcune situazioni come quella italiana, allo sbaraglio. In molti non capiscono cosa sta accadendo per davvero, in tanti sono certi che ci hanno omesso molte informazioni nelle ultime settimane. Resta il fatto che l’economia fa la sua parte ed in questo momento davanti a sé vede solo il baratro.
Wall Street ha solo seguito la tendenza dei mercati europei. Ha preso paura, memore di brutte esperienze precedenti in cui era intervenuta non proprio tempestivamente. Ma nessuna novità da strabuzzare gli occhi, tutto previsto, tutto prevedibile. Se poi guardiamo verso il domani, siamo ancora più nel dubbio e nel terrore.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here