Home News Economia Visco: l’evasione aumenta il peso delle tasse

Visco: l’evasione aumenta il peso delle tasse

L’economia é una delle materie più logiche che si possano studiare. Perché si basa sui numeri e sulle percentuali che possono essere alterate ma tornano sempre, in un modo o nell’altro, in attivo o in passivo.
Oggi il governatore Visco ha precisato che gli effetti della pandemia saranno importanti e marcatamente sentiti nei prossimi mesi.
Il PIL cadrà sino a meno 9% e questo grazie agli interventi economici del governo che hanno evitato si arrivasse al -11%.
Qualora poi si dovesse verificare una seconda ondata, si raggiungerebbe tranquillamente entro fine anno il -13%.
Dati impressionanti che se mantenuti agli aggiornamenti di oggi ci permetterebbero di recuperare il terreno perso nel primo semestre del 2021. In caso di percentuali negative maggiori allora la situazione non potrebbe avere una precisa indicazione temporale, sarebbe quasi impossibile valutare i tempi per una ripresa.
Sino a qui, ecco l’aspetto positivo dell’economia, nulla di nuovo, non serviva un genio per capire tutto questo. Sappiamo che la ripresa sarà dura e la rincorsa economica sembrerà quasi una battaglia impossibile.
Ovvio anche che l’evasione peggiori la situazione del paese, anche in questo caso non servono doti straordinarie o superpoteri per capirlo.
Serve invece razionalità di giudizio per evidenziare quanto l’italiano della piccola e media impresa sia in alcuni casi costretto dalle tasse, dagli aiuti che non arrivano, a ragionare per il male minore.
Ecco perché in tanti chiudono definitivamente e fanno lavori saltuari pagati in nero. Ecco perché alcuni rimangono aperti ma dichiarano il meno possibile mentre cercano di svolgere parte del lavoro in nero.
L’evasione fiscale é un problema enorme in Italia, ma ancora più pericoloso é non comprenderne il percorso, non affrontare con razionalità la situazione reale.
Ecco perché l’economia nella sua semplicità potrebbe essere la risposta all’evasione.
L’Italia é in un momento in cui necessita di nuove soluzioni finanziarie, non di certo di nuove condanne. La gente ha bisogno di conoscere le alternative non le punizioni.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here