Vettel ai saluti finali, lascia la Ferrari

0
editoriale italiano

Era nell’aria. Il comunicato di questa mattina che ha anticipato le indiscrezioni della stampa tedesca non é stato proprio un fulmine a ciel sereno come qualcuno vuole far credere.
Il rapport Ferrari – Vettel era incrinato da tempo e non esageriamo se parliamo delle ultime due stagioni come di una situazione che si stava trascinando.
Sebastian Vettel è un campione assoluto, questo nessuno può negarlo. Un campione che spesso fa a pugni con la sua stessa personalità e se messo sotto pressione sbaglia, troppo spesso.
Messo alle strette da una situazione interna di scuderia che nell’affiancargli un giovane come Leclerc pensava di dargli supporto ed invece ha creato ancora più competizione, non ha retto ancora una volta per la pressione.
Vettel poteva trasmettere a Leclerc quella dose di esperienza di cui il giovane pilota monegasco avrebbe bisogno soprattutto nei momenti di eccessiva personalità.
Ma qualcosa non ha funzionato, qualcuno ha capito quello che avevamo capito tutti da tempo: non si poteva andare avanti e già questi due anni sono stati una forzatura probabilmente perché il mercato piloti non offriva alternative valide.
Evidentemente, conoscendo il mondo Ferrari, una di queste alternative si é svincolata e questo ha aperto la strada verso la chiusura del contratto con Vettel alla fine del 2020.
E’ stato bello finché é durato, ma era da tempo che questo amore era finito.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here