Un tatuaggio per ogni giorno di isolamento

0
editoriale italiano

Come molti di noi hanno fatto, i giorni di lockdown sono serviti anche a riscoprire nuovi hobbies o vecchie passioni degli anni passati.
Ognuno ha scelto il suo, come Chris Woodhead che si é fatto un tatuaggio per ogni giorno di lockdown.
Chris vive a Londra e lavora in uno studio di tatuaggi che si chiama Maria Paradise. Dal 17 marzo ha dovuto restare a casa come tutti gli inglesi e mentre passava il tempo con la sua moglie Ema, in dolce attesa, ha deciso di occupare il tempo cercando di inventarsi qualcosa di creativo che lo ha aiutato anche a non perdere la mano sul suo lavoro.
Così uno per volta, uno al giorno, si é tatuato di tutto per 50 giorni di fila.
Ha documentato tutto sul suo account Instagram con il quale adesso é una piccola star del settore. In pratica ha creato tatuaggi in ogni punto del suo corpo, tutto da solo senza l’aiuto di nessuno. L’ispirazione lo ha portato a disegnare di tutto, senza una logica precisa e senza un programma preciso.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here