Trump non vuole lasciare la Casa Bianca

editoriale italiano

In molti lo avevano previsto. In caso di sconfitta Donald Trump non avrebbe accettato di lasciare la Casa Bianca tanto facilmente.
Questo é proprio quello che sta succedendo. Sta aizzando ancora di più la schiera di esaltati che votano per lui e sta buttando fango su di una democrazia americana che non merita questo trattamento.
Non accetta il verdetto, il fatto che ha perso le elezioni, viene censurato sui social e viene deriso e ormai messo da parte dai principali network americani. E’ arrivato il momento di accettare la sconfitta e di farsi da parte. Il suo reality show é finito, la gente ha smesso di guardarlo da tempo in America e nel resto del mondo forse non aveva mai nemmeno cominciato a guardarlo.
Forte però di quella idea di potere e comando che ha solo peggiorato la sua arroganza, l’ormai ex presidente americano ha deciso di prendere la strada peggiore, quella che lo porterà alla vergogna mediatica.
In molti vicini al presidente gli stanno suggerendo di accettare il risultato e preparare le valige. Ma lui non ne vuole sapere, licenziando tutti coloro che gli danno contro e lo ostacolano in questa ridicola presa di posizione.
Indiscrezioni interne alla Casa Bianca riportano persino Melania sul punto di decidere di lasciarlo solo. Non accettare la sconfitta e chiedere agli americani di non farlo é come voler usare la forza per mantenere il potere e tutto questo é ben lontano da quell’idea di democrazia che ha sempre contraddistinto il popolo americano.