Trump ha violato l’America

editoriale italiano

Le scene e le immagini che provengono da Washington sono raccapriccianti. Qualcosa che mai nessuno di noi si sarebbe aspettato di vedere in America. Alla fine l’assalto al Congresso da parte dei sostenitori di Trump ha portato a 4 morti e tanti disordini.
Il presidente ha istigato i suoi sostenitori per settimane continuando a diffondere odio e voglia di vendetta dopo che Biden ha regolarmente vinto e elezioni.
Quello di poche ore fa é solo il risultato di questo comportamento irresponsabile. Per quanto lo stesso Trump solo ieri e solo in ritardo si faccia suggerire di twittare di fermare la violenza, nessuno ha più la voglia di starlo a sentire. Per il suo orgoglio, per la sua fame di potere ha minacciato e offeso la democrazia su cui si fonda il suo stesso paese.
Ora a gran voce in molti ne chiedono la rimozione prima della scadenza del 25 Gennaio e forse sarebbe anche opportuno che oggi raccogliesse i suoi effetti personali e lasciasse la Casa Bianca.
Abbiamo assistito a scene di terrore e di panico che non fanno parte di nessuna democrazia al mondo, che non possono essere tollerate e nemmeno comprese.
Il tempo del cercare di comprendere i repubblicani di fede trumpiana é scaduto, sono 4 anni che in tutto il mondo e tutti quanti cerchiamo di dare un senso alle sue parole ed alle sue azioni, probabilmente adesso é arrivato solo il momento di indicargli la porta d’uscita.