Home News Cronaca Tornatevene a casa, anzi potete uscire

Tornatevene a casa, anzi potete uscire

Sino a pochi giorni fa sul web diventavano virali le immagini dei sindaci di molte città italiane che in prima persona scendevano per le strade e chiedevano, in alcuni casi nemmeno troppo gentilmente, ai loro concittadini di tornarsene a casa.
A distanza di pochi giorni e ancora in piena emergenza da Covid-19 arriva l’ennesimo cambio di rotta.
E’ concessa l’uscita genitore figlio sino ad un paio di centinaia di metri da casa. Genitore-figlio, figlio-genitori anziani o parente-disabili. Da oggi si può.
Nessuno era pronto a tutta questa situazione di emergenza, tanto meno al governo. E’ normale vi siano indicazioni di assestamento strada facendo. E’ normale perfezionare quanto messo in atto e cercare di raggiungere un livello di adeguamento che possa andar bene a molti. Non si riuscirà mai a mettere tutti d’accordo, ma si potrà raggiungere un risultato che accontenti i più.
Ecco appunto, i più. Tra i quali ci sono quelli che hanno eluso furbescamente le regole ed i divieti di queste settimane, malati o no di Covid-19, che useranno questa scusa per approfittarsene ancora di più.
Per strada, dove potremo da oggi portare i nostri figli ed inevitabilmente incontrare altre persone, in una fase ancora pericolosa. Proprio per strada potremmo trovare uno dei 57 contagiati da Coronavirus che hanno eluso la quarantena nei giorni scorsi e potremmo incontrarlo con i nostri figli. Magari ci appoggeremo allo stesso semaforo, alla stessa maniglia del portone di casa, alla ringhiera vicino casa. Le nostre scarpe passeranno dove il malato da Covid-19 avrà tossito poco prima… e poi ritorneremo in casa nostra.
Ovvio non se ne può più di stare a casa ed i figli meritano di poter uscire. Ma tutto questo oltre ad essere fuorviante é terribilmente pericoloso.
Se dovessimo ricadere in un ri-contagio ancor prima che questa prima fase possa essere sconfitta, allora abbiamo una forte probabilità che la luce la rivedremo dopo molti mesi, e nel frattempo per le nostre strade assisteremmo dalla finestra al tracollo economico del nostro Paese.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here