Tavola da surf dalle Hawaii finisce fino alle Filippine

editoriale italiano

Quando il surfista di big wave Doug Falter ha perso la sua tavola in un wipeout alle Hawaii, la sua migliore speranza era che un pescatore locale la raccogliesse. Non avrebbe mai immaginato che sarebbe stata trovata a più di 8.000 chilometri di distanza nel sud delle Filippine.
Più di due anni dopo aver visto la sua tavola personalizzata scomparire nell’enorme ondata di Waimea Bay, Falter è stato avvisato tramite i social media che era stata trovata vicino alla remota isola di Sarangani.
E il nuovo proprietario, la maestra di scuola elementare locale e aspirante surfista Giovanne Branzuela, è stato felice di restituirgliela.
“Quando ho visto la foto, non potevo crederci, ho pensato che fosse quasi uno scherzo”, ha detto Falter, 35 anni. “Ormai mi ero rassegnato che non sarebbe mai stata ritrovata.”
Branzuela aveva acquistato la tavola da surf dal suo vicino un paio di mesi prima per 2.000 pesos (40 dollari), ha detto che i pescatori l’avevano trovata galleggiante in mare nell’agosto 2018, sei mesi dopo che Falter l’aveva persa di vista.
Hanno pensato che potesse essere caduta da uno yacht di passaggio e l’hanno venduta al vicino di Branzuela per pochi dollari.