Striscia di Gaza in lockdown parziale

0

Striscia di Gaza in lockdown dopo i primi casi di coronavirus.
Le autorità palestinesi hanno imposto un blocco di 48 ore alla Striscia di Gaza dopo che i funzionari hanno detto che una famiglia di quattro persone è risultata positiva al COVID-19 in un campo profughi.
Il ministero della Salute palestinese ha detto che un altro caso è stato identificato lunedì in un centro di quarantena a Gaza, portando il conteggio totale a cinque.
Il blocco totale è entrato in vigore lunedì notte all’interno dell’intera enclave costiera di circa 100 km quadrati, che delimita i confini tra l’Egitto e Israele.
La Striscia di Gaza, un’area densamente popolata che fa parte dei cosiddetti Territori Palestinesi Occupati, è abitata da circa 2 milioni di Palestinesi, la maggior parte dei quali sono rifugiati registrati che vivono in campi sovraffollati.
Sia l’Egitto che Israele hanno imposto restrizioni al movimento dentro e fuori Gaza, citando preoccupazione per il gruppo militante di Hamas, che governa il territorio ed è stato identificato come organizzazione terroristica da Israele e Stati Uniti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here