Stabilimento Aia, salgono a 184 i contagi

0
editoriale italiano

Quello che sembrava un normale focolaio é diventato un problema sanitario per l’intera zona.
Allo stabilimento Aia di Vazzola ormai sono 184 i contagi confermati riconducibili al Covid-19 e probabilmente, difficilmente il numero é quello definitivo.
Circa 10 giorni fa sono stati riscontrati i primi contagi, ma all’inizio sembrava davvero una situazione gestibile e quasi nella normalità delle percentuali di rischio. Ma nel giro di pochi giorni quei primi contagi hanno portato ad un vero e proprio focolaio, tra i più importanti d’Italia.
Nello stabilimento ci lavorano 675 persone. Il numero di contagi secondo gli esperti potrebbe portare ad 1/3 dei lavoratori con il conseguente rischio di trasmissione a familiari e conoscenti che sono entrati in contatto con le persone che hanno contratto il coronavirus.
La produzione é stata ridotta al 50% proprio per mancanza di personale, il distanziamento tra le postazioni di lavoro é scattato immediatamente e lo smistamento dei turni di lavoro per ridurre il numero totale dei presenti ad ogni turno.
Al momento nessuno può sapere se si tratta di un dipendente interno o di un collaboratore esterno che abbia portato il virus in azienda e contagiato tutte queste persone. Si cercherà di risalire dal contagiato numero 1 a ritroso per provare a trovare il percorso del virus.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here