Segni di vita su Venere

0
editoriale italiano

Gli scienziati hanno annunciato di aver rilevato nelle nuvole acide di Venere un gas chiamato fosfina che indica che alcune tipologie di microbi potrebbero abitare il vicino inospitale pianeta, un segno allettante di potenziale vita oltre la Terra.
I ricercatori non hanno scoperto forme di vita reali, ma hanno notato che sulla Terra la fosfina è prodotta da batteri che prosperano in ambienti affamati di ossigeno.
Il team scientifico internazionale ha individuato per la prima volta la fosfina utilizzando il telescopio James Clerk Maxwell alle Hawaii e l’ha confermato utilizzando il radiotelescopio Atacama Large Millimeter in Cile.
“Sono rimasta molto sorpresa, anzi sbalordita”, ha detto l’astronoma Jane Greaves dell’Università di Cardiff in Galles, autrice principale della ricerca pubblicata sulla rivista Nature Astronomy.
L’esistenza di una vita extraterrestre è stata a lungo una delle questioni fondamentali della scienza. Gli scienziati hanno utilizzato sonde e telescopi per cercare “forme biologiche”, segni indiretti di vita, su altri pianeti e lune nel nostro sistema solare e oltre.
“Con ciò che attualmente sappiamo di Venere, la spiegazione più plausibile per la fosfina, per quanto fantastica possa sembrare, è la vita”, ha detto l’astrofisica molecolare del Massachusetts Institute of Technology e coautrice dello studio Clara Sousa-Silva.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here