Sarah Matthews and Stephanie Grisham lasciano la Casa Bianca

editoriale italiano

Il capo del personale e addetto stampa della first lady Melania Trump, si è dimesso a seguito delle violente proteste al Campidoglio degli Stati Uniti da parte dei sostenitori del presidente Donald Trump.
Stephanie Grisham ha dichiarato oggi in una dichiarazione che è stato un “onore” servire il Paese alla Casa Bianca e far parte della “missione” della first lady per aiutare i bambini.
Grisham è stata una delle collaboratrici più longeve di Trump, essendosi unita alla campagna nel 2015. Ha servito come addetta stampa della Casa Bianca e non ha mai tenuto una conferenza stampa.
Due persone che hanno familiarità con le conversazioni hanno detto che gli assistenti erano combattuti tra la paura di cosa sarebbe successo se se ne fossero andati e il desiderio di registrare il loro disgusto con il loro capo.
Grisham è stata la prima a diventare pubblica, ma è stata presto seguita dalla vice segretaria stampa della Casa Bianca Sarah Matthews. Un certo numero di assistenti di medio livello si sono dimessi.
“Come qualcuno che ha lavorato nelle sale del Congresso, sono stato profondamente turbato da ciò che ho visto oggi”, ha detto in una dichiarazione. ‘Mi dimetterò dal mio ruolo, con effetto immediato. La nostra nazione ha bisogno di un trasferimento pacifico del potere”, ha detto Matthews in una dichiarazione.
Anche il vice consigliere per la sicurezza nazionale Matt Pottinger si è dimesso dal suo ruolo.
Non si é ancora dimesso Trump ma tutti quelli attorno a lui se ne stanno andando nel nome di un Paese ed una democrazia che non hanno mai visto prima d’ora scene d’odio e di violenza come quelle di ieri.