Home News dal Mondo Russia e Brasile nel pieno della pandemia

Russia e Brasile nel pieno della pandemia

0

Con oltre 9.300 casi registrati nelle ultime 24 ore che portano il totale dei contagi in Russia a superare i 300 mila soggetti, la situazione ha raggiunto il punto più alto di contagio.
Metà di questi numeri riguardano la sola città di Mosca e questo preoccupa gli esperti che si sono detti certi che nelle città più piccole e più remote della Russia i controlli non vengono nemmeno fatti.
Se poi prendiamo a riferimento i 2.800 morti dichiarati dal governo russo capiamo che qualcosa non quadra nei numeri che sono certamente ben più elevati.
Stesso discorso per il Brasile dove l’idea del premier di dimostrarsi più furbo e più forte del virus ha fallito miseramente.
Il numero di contagi sale vertiginosamente in queste ore e la situazione é prossima al collasso nelle terapie intensive degli ospedali.
Se si pensa che in Brasile vengono dichiarati 250 mila contagi ma su di un numero ben inferiore di controlli, significa davvero che si é perso il contatto con la realtà, che la gente muore e basta, senza nemmeno la possibilità di sapere se sia per il Covid-19 o per altro, perché non c’é il tempo e mancano le finanze per capirlo.
La curva della pandemia, come in ogni Paese che ha colpito, é destinata ad abbassarsi dopo queste fasi di picco, ma il dubbio di cosa resterà in queste nazioni rimane a tutti.
Se la situazione non é messa sotto controllo, se non vengono individuati e isolati i focolai rischiamo che alla riapertura delle frontiere internazionali si presenteranno problemi enormi per tutti quanti.
Bisogna intervenire con una regolamentazione per le frontiere che sia identica per tutti in ogni parte del mondo, solo così potremo ridurre al minimo il rischio di nuovi contagi.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Skip to toolbar