Ritorna la serie A, versione 2.0

editoriale italiano

Per un allenatore che parte c’é sempre un allenatore che viene o in alcuni casi, come per il Brescia, un allenatore che torna. Alla fine l’appassionato di calcio sta imparando di affezionarsi sempre più allo sport del calcio, un pò meno ai singoli protagonisti. Magari un domani arriveremo a vedere a metà campionato gli scambi di allenatore sulle panchine proprio per vedere chi a quel punto sarà davvero il più bravo.
Perché i soldi fanno la differenza e l’allenatore é solo un componete del gruppo e nemmeno più tanto importante, stipendio a parte.
Prima si cambiavano gli uomini, poi le società hanno capito che é molto meno dispendioso cambiare allenatore anche a costo di averne poi 2 o 3 da stipendiare ogni mese.
Così riprende il campionato con il nuovo Napoli di Gattuso alle prese con un Parma sempre difficile da affrontare, a seguire il derby di Genova ormai privo di fascino per le posizioni in classifica delle 2 squadre. Si finisce domenica con un interessante Fiorentina – Inter che potrebbe essere l’ultima spiaggia di Montella, per passare poco prima da Torino con la sfida Juventus – Udinese degna di cronaca, meno degna di nota.
E’ tornata la serie A, la nuova versione 2.0

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here