Rinnovato il lockdown fino al 3 Maggio

0
editoriale italiano

Fino al 3 Maggio tutto chiuso e divieto di muoversi liberamente rinnovato. Dunque tutto come prima, tutto prevedibile, ci vuole più tempo ed é giusto prendersene quanto ne serve.
Via libera a poche attività, tra cui le cartolerie, dove in 40 mq si entrerà 1 alla volta con mascherina e guanti. Via libera ai gestori dei distributori automatici di bevande calde e fredde. Via libera ai negozi di abbigliamento per neonati e bambini.
Non é escluso che prima del 3 Maggio altre restrizioni siano tolte, ma al momento sembra alquanto improbabile visto il numero di decessi giornalieri.
Come indicato dallo stesso Conte, una ricaduta sarebbe fatale per l’Italia. Una ricaduta non ci permetterebbe più di rialzarci. Sarebbe il collasso economico e finanziario del Paese oltre al dramma umano di altre morti.
L’aspetto del comizio elettorale durante la conferenza stampa lo lasciamo agli altri. Certo é che chi ha scritto il comunicato stampa che il Presidente del Consiglio Conte ha letto agli italiani ha voluto sfruttare l’occasione per mettere all’angolo politicamente l’opposizione, magari scorretta nei giorni scorsi, ma questa non era la sede giusta per parlarne.
La sola cosa che vedono il 75% degli italiano é la fame, perché alla fine i sodi non sono mai arrivati e la morte perché molte persone care stanno morendo a causa del coronavirus. La politica ha stancato in Italia e parlarne adesso trasformando una conferenza stampa in un comizio non può pensare di garantire la giusta informazione al Paese. Se l’opposizione ha sbagliato, ieri non era il luogo ed il tempo esatto per precisarlo. Sarebbe bastato rinviare questa seconda precisazione ad oggi su canali non nazionali.
La gente comune vuole capire come pagare i mutui, come fare la spesa e come pensare di ripartire quando tutto riprenderà e la sola cosa che avremo tra le mani saranno una serie infinita di bollette da pagare, mentre l’INPS ha promesso che dal 16 comincia ad erogare almeno i 600 euro, mentre quelli che non avevano ancora il PIN per accedere solo alla richiesta lo stanno aspettando da 15 giorni. La politica non serve a nulla e tanto meno i comizi.
Sia ben chiaro, il Presidente Conta ha fatto la cosa giusta e sta gestendo nel migliore dei modi una situazione di emergenza che nessuno avrebbe mai immaginato, ma la gestione dei comunicati stampa lascia un pò a desiderare, un pò tanto, magari andrebbe bene per le puntate del Grande Fratello ma non per una voce di Governo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here