Regno Unito, chef stellato dopo 23 anni si vede rifiutare la residenza

0
editoriale italiano

Uno chef stellato, tra i protagonisti del panorama culinario inglese e con tanto di nome inserito di diritto nella guida Michelin, si é visto rifiutare la richiesta di residenza nel Regno Unito dopo ben 23 anni di lavoro nel paese.
Claude Bosi che gestisce la cucina del Bibendum in Chelsea ha voluto rendere pubblica la notizia per raccontare quanto la situazione, proprio in merito a questo tipo di richieste, si sta incartando a causa della Brexit.
Così Claude ha postato una foto su Instagram con la lettera ricevuta dal Home Office.
Tra le righe scrive: “Amo la Gran Bretagna che sino ad oggi consideravo casa, ma dopo 23 anni di tasse pagate e duro lavoro mi fanno sapere che non sono più il benvenuto”.
Una persona contattata all’ufficio Home Office di riferimento ha risposto che il Sig Bosi ha inviato una richiesta nei modi errati… ma poi ha anche aggiunto che Claude “non ha esattamente tutti i requisiti”.
Di sicuro un buon investitore sarà pronto a garantire ad uno chef stellato un posto in un nuovo ristorante da qualsiasi parte nel mondo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here