Redfield, CDC: vaccino tra 1 anno per tutti

0
editoriale italiano

A dichiararlo niente meno che Robert Redfield del CDC: “Se mi chiedi quando sarà disponibile al pubblico americano in modo che possiamo iniziare a sfruttare il vaccino per tornare alla nostra vita normale, penso che probabilmente stiamo guardando… alla fine del secondo trimestre, terzo trimestre 2021”.
Redfield ha affermato di aspettarsi che le vaccinazioni inizino a novembre o dicembre, ma in quantità limitate prioritarie per il personale sanitario e i più vulnerabili.
Trump ha affermato che Redfield aveva commesso un errore o “era confuso”.
Ti sto solo dicendo che siamo pronti per partire. Trump ha detto che un vaccino sarebbe stato lanciato nel giro di “poche settimane”, ma nessun vaccino di successo è stato ancora svelato dai test statunitensi.
Redfield ha anche contraddetto la posizione di Trump sulle maschere facciali, definendole “il più importante e potente strumento di salute pubblica che abbiamo” per combattere il coronavirus.
In pratica un conto sarebbe la campagna politica di Trump che mira al rinnovo del mandato presidenziale, un altro conto la cruda realtà che andrebbe detta a tutti gli americani apertamente: prima che il vaccino possa essere a disposizione di chiunque e possa essere somministrato a tutti passeranno mesi, parecchi mesi. Dunque si, alcuni saranno vaccinati a novembre e dicembre, ma si comincerà dalle forze dell’ordine e dai sanitari, dalle posizioni di potere e di controllo, per poi passare a soggetti più deboli e maggiormente a rischio, per finire alla “gente comune” solo dopo diversi mesi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here