Home News Curiosità Portiamo rispetto a chi non vuole inginocchiarsi

Portiamo rispetto a chi non vuole inginocchiarsi

Viviamo nell’epoca dei socials. Per quanto sino a poche settimane fa il razzismo scivolava via tra una foto di un’influencer con belle gambe e un matto che saltava con la bici una panchina per cadere e fracassarsi le ossa, dalla morte di George Floyd invece l’interesse di tutti é diventato Black Lives Matter.
Intendiamoci, nulla potrebbe essere più corretto e più giusto. Ma ammettiamo che il comportamento copia/incolla di molti, troppi sui socials ha portato ad imitare per avere attenzione. Senza nemmeno probabilmente sapere cosa sia e cosa significhi quella frase.
Così si é creata una fazione di anti-razzisti che a loro volta hanno al loro interno una buona dose di ignoranza che se non fai o non pubblichi come “tutti” sei un razzista nato.
Dunque, come Leclerc o Verstappen ieri, se non ci si inginocchia per la stessa causa, si rischia di essere etichettati come razzisti…
Niente di più falso e di più ignorante.
Il razzismo si combatte con i gesti quotidiani, con le azioni e non solo con le parole. I social possono avere la loro parte in questo purché sia una parte sana e non malsana come invece in troppi casi risulta essere.
Il razzismo va combattuto perché é l’aspetto più ignorante che un essere umano può vantare di possedere.
Lo si può fare tutti i giorni, nelle piccole cose ed in migliaia di occasioni.
Il post nero su Instagram va bene, per quanto lo stesso Instagram é di proprietà del gruppo Facebook che non controllando le pubblicità a sfondo politico ha permesso negli anni, in cambio di tanti milioni di dollari, che anche fazioni di estrema destra con forti tendenze razziste potessero pubblicare annunci in mezzo ai nostri stessi posts quotidiani, ma ufficialmente ce li presentavano come suggerimenti politici.
Dunque facciamo attenzione prima di giudicare Leclerc o chi per lui. Non inginocchiarsi significa non seguire la massa come tutti, ma non per questo significa essere razzisti.
Non sempre nella vita tutto deve essere fatto sotto gli occhi di tutti per avere qualche like in più. La vita é ben altro, il razzismo é ben altro che solo una scritta su di una maglietta o un post in nero tra un prodotto pubblicizzato e l’altro.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here