Perché ogni volta in Europa dipende tutto dalla Merkel?

0
editoriale italiano

La risposta é semplice, per quanto banale: perché abbiamo concesso troppo negli anni passati. La forza che l’Europa doveva regalarci in termini economici si é rivelata una delusione per tutti o almeno per coloro che hanno intenzione di parlare seriamente di economia internazionale.
Alla fine ci ritroviamo con il fiato sul collo, che per intenderci trasferiremo ai nostri figli e ad almeno 5 delle prossime generazioni dopo di loro, per aver concesso l’impossibile a causa di instabilità politiche interne che hanno generato situazioni di collasso finanziario nel nostro Paese.
Non drammatizziamo se una famosa testata tedesca titola che la mafia in Italia chiede i soldi dell’Europa, non facciamo finta di offenderci, perché sino all’altro ieri succedeva proprio questo. E’ successo per decenni in Italia dove il pubblico, troppo spesso e troppo volentieri rimaneva in mano alla mafia.
Facciamo invece un’analisi più approfondita e ci renderemo conto che dell’Europa abbiamo bisogno più che mai, non siamo in grado di procedere da soli. Certo però questa volta vanno definite le posizioni evitando di finire ad indebitare il nostro stesso futuro.
Dunque la via di mezzo la si può trovare e soprattutto sarebbe pericolosissimo in questo momento pensare di fare da soli.
L’Italia non può permettersi di stare ferma in eterno e per questo il sostegno finanziario della Germania e della cancelliera Merkel é determinante.
L’Europa non é in mano alla Merkel, smettiamo di pensarlo, ma é scontato che il potere contrattuale sui mercati che può avere la Germania é ben più forte di quello italiano o anche solo francese. Ecco perché la Merkel può permettersi di fare il bello ed il cattivo tempo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here