in , ,

Rete ospedaliera del New Jersey licenzia dipendenti che non si sono vaccinati

Ospedale del New Jersey licenzia dipendenti che non si sono vaccinati

Una rete ospedaliera del New Jersey ha licenziato una mezza dozzina di dipendenti di alto rango che si sono rifiutati di conformarsi a una nuova politica che impone loro di vaccinarsi contro il COVID-19.
RWJBarnabas Health, uno dei più grandi sistemi di assistenza sanitaria nel Garden State e nella nazione, ha annunciato a maggio che avrebbe imposto la vaccinazione COVID-19 a tutto il personale a livello di prevenzione e oltre, con effetto immediato. Tali dipendenti dovevano aver completato il ciclo di vaccinazioni entro e non oltre il 30 giugno.
“A partire dal 14 luglio, 2.979 membri dello staff, o il 99,7%, che sono a livello di supervisore e oltre, sono stati completamente vaccinati o hanno ricevuto esenzioni mediche e religiose o un rinvio”, ha affermato la società.
“Purtroppo, 6 dipendenti di questo livello non hanno rispettato il mandato e non sono più dipendenti di RWJBH, secondo la nostra politica”.
RWJBarnabas Health, uno dei maggiori datori di lavoro privati ​​del New Jersey, non ha rivelato l’identità dei supervisori licenziati né i luoghi in cui lavoravano. La rete dell’azienda comprende 11 ospedali, tre ospedali pediatrici, un ospedale di riabilitazione pediatrica e decine di altre strutture.

Written by Miriam Parodi

Leave a Reply

GIPHY App Key not set. Please check settings

Tokyo e le olimpiadi che non vede nessuno

Tokyo e le olimpiadi che non vede nessuno

editoriale italiano

Il bilancio delle vittime da pandemia in India potrebbe essere 10 volte superiore