Morata é già a Torino, visite e poi di corsa da Pirlo

editoriale italiano

Alvaro Morata é già a Torino. Nemmeno il tempo di dare la notizia che l’attaccante dell’Atletico Madrid ha organizzato il primo volo privato disponibile e si é diretto verso Torino. Ci é arrivato ieri poco dopo la mezzanotte insieme alla moglie con un folto gruppo di giornalisti e di tifosi ad attenderlo all’uscita di Caselle.
La formula dovrebbe essere quella del prestito oneroso a 9 milioni di euro con un riscatto di 45 milioni di euro e la possibilità di rinnovare il prestito almeno per un secondo anno prima del riscatto.
Questa mattina é atteso per le visite mediche e poi di corsa in sede per la firma e nel pomeriggio lo attendono alla Continassa per un primo incontro con Pirlo, suo ex compagno ed ora allenatore della Juventus, insieme a tutta la squadra.
Un colpo a sorpresa solo per chi non sapeva nulla. Paratici stava già meditando questa soluzione da giorni, aveva già preso contatto con il giocatore che aveva dato la piena disponibilità e con l’Atletico che era pronto a lasciarlo andare visto che stanno puntando forte su Suarez.
Persino Pirlo aveva telefonato a Morata pochi giorni fa per spiegargli il progetto Juve e le sue idee di gioco.
Tutto all’insaputa dei media ovviamente che erano focalizzati a pensare a Dzeko come prima e forse unica scelta.
Ieri il colpo di scena gradito dai tifosi juventini che aspettavano con ansia il nuovo numero 9.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here