Valerie Plame si mette in corsa per il Congresso americano e lo fa in modo impeccabile.
Registra un trailer da campagna elettorale che sembra proprio il trailer di un film, uno di quelli d’azione che tanto apprezzano oltreoceano. Uno di quelli in stile “The Rock” che salva il mondo da solo.
Valerie é una ex spia sotto copertura, almeno così si definisce e vuole correre per il Congresso nel Nuovo Messico.
Ha sapientemente mixato immagini del passato poco glorioso della storia americana degli ultimi 50 anni con immagini persino personali di famiglia e di vita quotidiana.
Il risultato più che piacevole anche se l’effetto é quello da film hollywoodiano.
Lei attraente, sicura di sé e pronta a regolare i conti in sospeso con il suo Paese e a questo punto si passa dall’idea di vedere un trailer di Mission Impossible a quello di una nuova era dell’agente Bourne.
Dunque una sete di rivincita messa in un trailer che, inutile negarlo, piace e non poco.
Di alta qualità, di buona fattura anche in termini di registrazione ed editing. Piacevole, che si stacca da qualsiasi altro tentativo di attirare l’attenzione in politica. E c’é da scommetterci, in molti le crederanno…

About The Author

Related Posts

Leave a Reply

Skip to toolbar