Home News Cronaca Lo sci deve fermarsi

Lo sci deve fermarsi

Proprio come si sono fermati bar e ristoranti, proprio come sono stati chiuse le discoteche e vietati i concerti, lo sci e gli impianti sciistici devono restare fermi per evitare che si possa generare un effetto ferragosto come accaduto in Sardegna la scorsa estate.
Questo ha deciso il governo e per il momento, almeno sino alla fine di Gennaio non si prevedono deroghe di alcun genere.
Una soluzione estrema, come estrema lo é stato per i titolari di attività di ristorazione che dall’oggi al domani hanno visto limitare le proprie attività.
Se poi si considera che proprio sullo sci e dalle località sciistiche si era puntato il dito lo scorso febbraio come possibili punti di focolaio, non si può nemmeno negare che il governo possa aver preso misure preventive mirate.
La gestione in mano alle persone che promettono il rispetto delle regole purtroppo é stata un disastro se si pensano ai dati e alla situazioni in diverse località turistiche la scorsa estate. Il comportamento tipico era quello di una marea di persone che vivevano l’estate proprio come se il virus non esistesse più.
Non possiamo correre lo stesso rischio anche per questo inverno. Si attende a giorni in nuovo dpcm che possa regolamentare anche gli impianti sciistici e le località sciistiche e l’impressione é che si vada verso una forma restrittiva pesante.