in , ,

L’amministrazione Trump ha deportato 348 genitori dividendoli dai propri figli

ice

L’amministrazione Trump ha deportato almeno 348 genitori migranti senza assicurarsi di non separarli dai loro figli che erano stati allontanati con la forza da loro all’ingresso negli Stati Uniti. La notizia arriva da un rapporto del governo di sorveglianza reso pubblico nella giornata di ieri.
L’Immigration and Customs Enforcement (ICE) degli Stati Uniti ha persino deportato alcuni genitori che hanno chiesto agli ufficiali di deportazione che volevano che i loro figli potessero comunque essere deportati con loro, secondo le indagini dell’ufficio dell’ispettore generale del Dipartimento per la sicurezza interna (DHS).
Nel maggio 2018, ad esempio, un padre migrante ha chiesto di essere deportato con sua figlia, che era stata separata da lui, hanno scoperto gli investigatori del DHS. L’ICE lo ha deportato il mese successivo senza la figlia.
Gli ispettori del DHS hanno scritto che i registri ICE indicavano che altri genitori che dicevano di voler essere deportati con i loro figli venivano comunque espulsi dal paese senza di loro.
“Pertanto, almeno alcune delle deportazioni di genitori senza i loro figli da parte dell’ICE sono state intenzionali e non solo incidenti involontari derivanti da errori umani o registrazioni imprecise”, afferma il rapporto di 28 pagine.
Anche quando l’ICE ha registrato la decisione di un genitore di consentire ai propri figli di rimanere negli Stati Uniti, alcuni dei documenti erano “significativamente viziati”, afferma il rapporto, sottolineando il risultato suggerito “che non tutti i genitori che presumibilmente hanno rinunciato al ricongiungimento lo hanno fatto consapevolmente e volontariamente.”

Written by Miriam Parodi

Leave a Reply

GIPHY App Key not set. Please check settings

cristiano ronaldo via da torino

Ronaldo, basta con i giochi di parole

Simone Biles diventa leggenda

Simone Biles diventa leggenda