La Svezia punta all’immunità di gregge per la metà di Maggio

0
editoriale italiano

La Svezia insiste per la sua strada. Ha puntato ad arrivare all’immunità di gregge e dai dati rilevati in questi giorni le autorità svedesi sono concordi che il picco dei contagi è stato raggiunto.
Da questo momento i dati possono solo calare di giorno in giorno… secondo loro. L’immunità prevista si dovrebbe poter raggiungere per la metà di maggio, o al massimo entro la fine di maggio.
A quel punto almeno uno svedese su 3 sarà contagiato, ma si sarà creato l’ambiente ideale per sconfiggere il virus e senza vaccino, questo almeno secondo le previsioni.
Perché raggiungere l’immunità non è cosa certa e poterlo fare in tempi così stretti lo è ancora di meno.
Il controllo dei contagi, delle persone da dover curare deve inoltre garantire risultati netti altrimenti non è ipotizzabile 1 perdita (decesso) su 3 pur di raggiungere l’immunità.
L’argomento lo hanno affrontato tutti trovandosi ad affrontare la crisi coronavirus e per quanto in Inghilterra avessero persino provato a proporlo è stato scartato da tutti proprio perché le perdite, intese in vite umane, potrebbero essere di gran lunga superiori ad una gestione più classica(la scelta fatta da tutti).
Ma la Svezia ha scelto la sua strada e solo il tempo e la storia le daranno ragione o torto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here