in , ,

La situazione migliora, insistiamo con le vaccinazioni

editoriale italiano

Lo si diceva da tempo, da inizio anno ne avevamo la certezza. Con una campagna vaccinale forte si sarebbe potuti uscire dalla pandemia in tempi record. Questo é successo in Inghilterra, questo sta accadendo in Europa, Italia compresa.
Con le vaccinazioni che ormai raggiungono numeri importanti, si sta passando attraverso la fase critica del mese di maggio per proiettarci in quello di giugno confermando numeri e anche aumentandoli.
Sulla base di questi passaggi determinanti, si vedono già i primi risultati e sono particolarmente positivi. Stiamo rimandando indietro la pandemia, la stiamo mettendo all’angolo e stiamo finalmente riprendendo in mano il nostro futuro.
La normalità sta per rientrare nelle nostre piccole quotidianità, questo indica che ci stiamo apprestando a tornare a respirare di quella libertà che sino a 15 mesi fa davamo per scontata.
Non é finita, non dobbiamo abbassare la guardia. Ci saranno da considerare le varianti preparando schemi sanitari di vaccinazioni e richiami a partire già dal prossimo autunno, ma sappiamo di potercela fare.
Le vaccinazioni hanno dato il contributo necessario ed indispensabile, senza il quale avremmo contato molti più morti e non ne saremmo usciti prima del 2022 o addirittura 2023. Rispetto a molti altri paesi questa terza ondata l’abbiamo persino vissuta meglio, molto meglio, l’abbiamo affrontata con maggiore consapevolezza e con una forza d’animo che il mondo ci ha invidiato. In molti hanno parlato di prendere l’Italia ad esempio per i metodi ed i risultati ottenuti.
Non é finita, lo sappiamo bene, ma abbiamo fatto un gran passo in avanti.

Written by Cinzia Grandi

Leave a Reply

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

La semplicità dello spettacolo Napoli

editoriale italiano

Israele e Gaza, la guerra che facciamo finta di non vedere