La Grecia vuole aprire al turismo entro Luglio

0
editoriale italiano

La Grecia é un paese che vive di turismo e per il turismo. Una parte dominante delle sue entrate dipendono dalla stagione estiva che raduna centinaia di migliaia di turisti e vacanzieri che affollano i luoghi storici e quelli di relax e divertimento.
Ecco perché nelle ultime ore il governo greco ha voluto precisare che si sta attrezzando per accogliere turisti da ogni parte del mondo confermando prenotazioni che sono state fatte già da tanti mesi e confortando tutti che da Luglio le spiagge e le località turistiche greche saranno regolarmente aperte.
Nel rispetto delle regole di distanziamento, nel rispetto delle norme che tutto il mondo sta attuando per combattere la diffusione del coronavirus, ma di certo non verrà cancellata la stagione, che per la Grecia significherebbe l’ennesimo default economico e finanziario.
Impossibile confermare la stagione e le prenotazioni di Maggio, quasi impossibile quelle di Giugno, ma si sta lavorando per non perdere nemmeno un giorno di Luglio.
Sistemi di controllo della temperatura negli aeroporti e nelle aree portuali, all’ingresso dei locali e dei luoghi turistici cercando di tenere sotto controllo la situazione.
Non ci sarà la necessità di quarantena perché sarebbe impossibile parlare di 14 giorni di quarantena per farsi una settimana di vacanza.
Il rischio é alto, inutile negarlo, ma non si vedono alternative per tentare di salvare la stagione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here