La Germania chiude le scuole e la Francia ci sta pensando

0
editoriale italiano

Oltre 1500 contagi in un giorno, la Germania chiude le scuole. Oltre 5000 contagi in un giorno e la Francia si mette ai ripari.
La seconda ondata di Covid-19 si appresta ad abbattersi sull’Europa e non solo.
Inutile pensare che qualcosa o tanto meno qualcuno potranno evitarci questa seconda ondata. L’entità e la forza della stessa dipende dal nostro senso civico e dal rispetto che abbiamo verso gli altri e verso noi stessi.
La Francia ha dichiarato 19 zone rosse. A Parigi é d’obbligo l’uso della mascherina anche all’aperto.
Tutti dichiarano che cercheranno di evitare un secondo lockdown che potrebbe mettere in ginocchio parecchi Paesi ma la situazione é destinata a peggiorare e non si hanno armi per poter contrastare la diffusione del Covid-19.
Ci stiamo avvicinando ai dati di Aprile in alcuni Paesi europei e in attesa di conoscere quelli italiani sappiamo che non possiamo pensare che qualcosa potrà evitare magicamente il nostro paese, soprattutto dopo che nel periodo estivo abbiamo abbassato anche troppo il livello di guardia e di rispetto.
Nessuno si augura un peggioramento tale da portare ad un nuovo lockdown che sarebbe disastroso per tutti noi, ma il livello di contagio e di pericolosità sta salendo e siamo ancora scoperti su tutti i fronti almeno sino al vaccino.
A tal proposito le previsioni più rosee ci portano a pensare di riuscire ad ottenere un vaccino per la fine del 2020 (dato ottimistico) o almeno entro la primavera del 2021 (dato più realistico).
Ovvio che non potremo restare chiusi sino ad allora, dunque dobbiamo comprendere che bisogna imparare a convivere con il virus. Non proprio come si é fatto questa estate sulle spiagge e nei locali.
La seconda ondata é fuori dalla porta, non possiamo evitare che ci raggiunga ma possiamo imparare a contenerla. Anche perché non abbiamo alternative.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here