Home News Cronaca La dura legge dei rincari arroganti

La dura legge dei rincari arroganti

0

Ce ne siamo accorti tutti in questi primi giorni di Fase 2. Soprattutto nelle grandi città, senza saperlo ci siamo trovati in molti casi dei prezzi maggiorati su servizi e prodotti.
Questo é un colpo basso per il consumatore.
Comprensibile per coloro che si sono trovati in condizioni drammatiche con attività chiuse, aiuti che non arrivavano mai per burocrazie assurde e costi fissi da dover comunque pagare.
Ma se alla fine tutto questo deve ricadere sul singolo cittadino che ha subito il problema pandemia così come lo hanno subito coloro che offrono beni e servizi maggiorati, non ci siamo.
Diventa la guerra dei poveri, dove i problemi di gestione delle attività che dovrebbero essere indirizzati allo stato piuttosto che all’INPS, finiscono per attaccarsi al nostro portafoglio.
Dunque non va bene, é irrispettoso verso di noi e arrogante in taluni casi oseremmo dire.
Piuttosto lasciate che per la pandemia vengano considerate mance più consistenti, forse tutti noi le daremmo ben volentieri come si fa in America da decenni, ma costringere a subire un aumento dei prezzi ingiustificato, non va bene, fa venire voglia, nel rispetto di tutti coloro che hanno passato la stessa fase drammatica della pandemia, di evitare i posti, i locali, i bar, i negozi ed i ristoranti che hanno aumentato i prezzi.
Troppo presto, non andava fatto oggi dove tutti siamo per strada con ancora evidenti le cicatrici della pandemia. Andava valutato attentamente e considerato più avanti, magari a Settembre.
Alcune attività a Settembre rischiano di non arrivarci? Ebbene molti cittadini comuni ora di Settembre non sanno nemmeno se avranno ancora il posto di lavoro ed uno stipendio.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Skip to toolbar