La bicicletta elettrica per le consegne del futuro

editoriale italiano

Si tratta di un nuovo veicolo per le consegne messo a punto da una startup tedesca chiamata Ono e sembra un minuscolo camion. Ma in realtà è una bici elettrica, abbastanza stretta da spostarsi facilmente nel traffico e persino entrare in una pista ciclabile quando necessario.
Poiché un numero crescente di società che si occupano di consegne si sposta verso i veicoli elettrici, come Amazon, che ha ordinato 100.000 furgoni elettrici personalizzati da Rivian insieme ad altri 1.800 furgoni elettrici di Mercedes-Benz, Ono sostiene che anche le dimensioni contano poiché lo shopping online cresce a un tempo in cui le strade sono già affollate.
“L’impronta fisica di un Ono è solo un quarto delle dimensioni rispetto a un camion elettrico”, afferma il CEO Beres Seelbach. “Quindi non provoca più ingorghi ed è molto più facile e flessibile da utilizzare.” È anche più economico da mantenere. E come altri veicoli elettrici, elimina anche le emissioni e l’inquinamento atmosferico.
Uno studio recente a Seattle ha rilevato che i conducenti delle consegne trascorrono almeno il 28% del loro tempo a cercare parcheggio. Quando non lo trovano, spesso finiscono per bloccare il traffico.
Uno studio separato della Texas A&M ha rilevato che mentre i camion rappresentano circa il 7% del traffico, rappresentano il 28% della congestione. E, come altri veicoli più grandi, rimangono bloccati nel traffico pesante.
Mentre però un grande furgone Mercedes ha quattro volte più spazio per le scatole, le e-bike possono competere muovendosi rapidamente e ricaricando i mozzi, dove un nuovo container può essere caricato sul retro della bici in circa un minuto.
“Ono potrebbe funzionare come soluzione di consegna autonoma in un settore ad alta densità e in un determinato raggio”, afferma Seelbach.
“Ma è esponenzialmente più interessante per gli operatori se combinato con i cosiddetti hub urbani. In questo caso i veicoli Ono sostituiscono i tradizionali camion per le consegne”. Le unità di carico vengono consegnate agli hub della città su camion nelle ore non di punta, quindi le biciclette elettriche possono gestire le consegne finali.