Joe Biden, sarà lui a sfidare Trump

0
editoriale italiano

Se non ci fosse stata l’emergenza coronavirus sarebbe stata una sfida impari. Trump avrebbe vinto con largo margine. Molti americani e non solo americani lo vorrebbero cacciare domattina, il malumore é forte, ma il numero di repubblicani che ancora voterebbero per lui sarebbe di gran lunga superiore a coloro che sceglierebbero il vice di Obama tornato alla ribalta.
L’America democratica aveva bisogno di facce nuove, possibilmente giovani e capaci di trascinare i giovani. Hanno optato, come nel caso della signora Clinton, per un ripiego, quasi come se mancassero le alternative.
Ora però, dopo l’emergenza coronavirus tutto lo scenario potrebbe cambiare. Dipende tanto da come Trump saprà uscirne. Se vincerà la sua sfida contro il nemico invisibile sarà il dominatore delle prossime elezioni. Se invece ne uscirà con le ossa rotte, le possibilità di Biden allora diventerebbero serie e pesanti al punto da impensierire i repubblicani più incalliti.
Nel frattempo Sanders si é fatto da parte e ha promesso di affiancare Biden e di spalleggiarlo sino all’ultimo nella corsa verso la casa bianca, soprattutto nella corsa contro Donald Trump.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here