Il Regno Unito vuole che Huawei venga tolta dal 5G

0
editoriale italiano

Il primo ministro Boris Johnson ha ordinato che le apparecchiature Huawei vengano eliminate completamente dalla rete 5G britannica entro il 2027, rischiando l’ira della Cina e segnalando che il più grande produttore mondiale di apparecchiature per telecomunicazioni non è più il benvenuto in Occidente.
Il ritardo di sette anni piacerà agli operatori di telecomunicazioni britannici come BT, Vodafone e Three, che avevano temuto di essere costretti ad investire miliardi di sterline per strappare le apparecchiature Huawei molto più velocemente. Tutto questo ritarderà il lancio del 5G.
Gli Stati Uniti avevano spinto a lungo Johnson a invertire una decisione presa a gennaio per assegnare a Huawei un ruolo limitato nel 5G.
Il Consiglio di sicurezza nazionale britannico (NSC), presieduto da Johnson, ha deciso martedì di vietare l’acquisto di componenti 5G dalla fine di quest’anno e di ordinare la rimozione di tutti gli equipaggiamenti Huawei esistenti sulla rete 5G entro il 2027.
Il cyber braccio dell’agenzia di intercettazioni del GCHQ in Gran Bretagna, il National Cyber ​​Security Center, ha detto ai ministri che non potrebbe più garantire la fornitura stabile di dispositivi Huawei dopo che gli Stati Uniti hanno imposto nuove sanzioni sulla tecnologia dei chip.
Alle società di telecomunicazioni verrà anche detto di smettere di usare Huawei nella banda larga in fibra fissa entro i prossimi due anni.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here