Il coronavirus torna a crescere negli Stati Uniti

0
editoriale italiano

Oltre 10 milioni di persone sono state contagiate dal coronavirus in tutto il mondo. Oltre 501 mila sono morte a causa del coronavirus.
Proprio mentre si pensava di aver superato il punto peggiore, proprio mentre si pensava di essere in una fase decrescente, la pandemia ha rialzato la voce e solo negli Stati Uniti nelle ultime 24 ore sono stati registrati 38,800 nuovi casi.
Il dato é preoccupante a tal punto che in molti stati si stanno valutando nuove misure di contenimento atte a isolare i nuovi focolai.
A dire il vero a questo punto in alcune zone in America sembra che la situazione sia decisamente fuori controllo e questo preoccupa e non poco i governatori dei singoli stati.
Contemporaneamente il numero di tamponi é stato ridotto ai minimi termini e i dati sono contrastanti. Si passa da situazioni di distanziamento sociale a situazioni di eccessiva libertà come se il virus non esistesse affatto. L’alternanza di queste situazioni non aiuta a contenere la diffusione del Covid-19, anzi aiuta a ricreare continuamente nuovi focolai.
Ecco perché l’incubo pandemia in America non é ancora stato arginato ecco perché questa mattina, con i nuovi dati, l’America torna ad avere paura, forse anche più di prima perché é troppo presto per una seconda ondata, questa sembra essere un riaccendersi della prima ondata mai realmente arginata.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here