in ,

Il Barcellona non esiste più

editoriale italiano

Il PSG ha travolto un Barcellona inesistente, fotocopia di quello visto con la Juventus un paio di mesi fa.
Sia ben chiaro, sia la Juve che il PSG ieri sera hanno meritato la vittoria e i complimenti, ma vincere oggi contro questo Barca é come vincere contro una squadra di media classifica, niente di più.
La sola cosa che ancora spaventa é il nome, per il resto non fa più paura a nessuno e a Parigi tra 15 giorni rischia l’imbarcata storica.
Messi non c’é più, é rimasto in vacanza la scorsa estate, a dimostrazione che gli amori forzati non portano da nessuna parte.
E’ arrivato il momento di cambiare rotta, di cambiare squadra, di cambiare nomi, a costo di ripartire proprio da un settore giovanile che sforna sempre grandi talenti.
Il Barcellona di quest’anno é probabilmente il peggiore mai visto. Non ha gioco, non ha grinta, non ha voglia di scendere in campo.
Sembra una squadra messa insieme pur di tirare la fine della stagione. Questo ha voluto dire mettersi contro il giocatore più forte dei tempi moderni, questo ha significato farne una faccenda personale. A proposito, quello visto ieri sera é il giocatore più forte dei nostri giorni, ma gioca nel PSG e si chiama Mbappé, ogni anno sempre più forte, ogni anno sempre più decisivo. Un talento assoluto, un fuoriclasse indiscusso.

Written by andrea montelli

Leave a Reply

editoriale italiano

A Melbourne allentano le restrizioni

editoriale italiano

Draghi ottiene il consenso