General Motors si prende una grossa fetta di Nikola Corp

0
editoriale italiano

General Motors ha preso una quota di 2 miliardi di dollari di azioni della Nikola Corp. e ha collaborato con il produttore di semirimorchi per progettare e produrre il suo modello di pickup elettrico Badger, portando le azioni di entrambe le società a salire alle stelle nelle prime negoziazioni di questa mattina.
GM cercherà inoltre a breve di raggiungere la quota dell’11% in Nikola e ottenere il diritto di nominare un amministratore nel consiglio della società, come dichiarato dalla stessa GM.
Le azioni di Nikola sono aumentate del 53% prima dell’apertura del mercato, mentre GM è salita di oltre il 9%.
Le due società prevedono che il pick-up inizi la produzione a catena entro la fine del 2022.
La partnership offre a Nikola un impulso immediato di legittimità e potenza industriale affiancandosi proprio ad un partner affermato, avvantaggiando anche la stessa GM. La casa automobilistica di Detroit prevede di ricevere più di 4 miliardi di dollari in vantaggi dall’accordo.
Oltre al valore del patrimonio netto delle azioni, i primi introiti saranno subito investiti per produrre il Badger, fornire batterie e iniziare a commercializzare la tecnologia delle celle a combustibile per l’industria dei semirimorchi.
Una scelta azzardata ma anche una straordinaria sfida per General Motors che si pone come antagonista principale al pick-up innovativo presentato pochi mesi fa dalla Tesla.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here