Gates: ero così geloso del genio di Steve Jobs

0
editoriale italiano

Bill Gates è un’icona tecnologica oltre che la seconda persona più ricca del mondo. Quindi, è difficile immaginare che il co-fondatore di Microsoft sia geloso di qualcuno.
Tuttavia, come rivela Gates in una recente intervista al podcast Armchair Expert, il miliardario era invidioso del suo vecchio amico e rivale dal carisma leggendario, Steve Jobs. Nell’intervista, che è stata pubblicata giovedì scorso, Gates racconta che Jobs era un “genio”, che aveva un magnetismo naturale come leader che Gates stesso avrebbe voluto copiare.
“Era un tale mago nel motivare eccessivamente le persone – io ero un mago minore quindi non potevo cadere sotto i suoi incantesimi – ma potevo vederlo lanciare gli incantesimi, e poi guardavo le persone e le vedevo ipnotizzate”, Gates dice nell’intervista.
“Ero così geloso.”
“Jobs era un genio”, aggiunge Gates, osservando che era rimasto particolarmente sorpreso di come Jobs, che ha co-fondato Apple nel 1976 ma fu costretto a lasciare nel 1985, fosse riuscito a tornare in Apple nel 1997, ispirando il quel cambiamento dell’azienda verso una serie di prodotti di successo che includevano iMac, iPod e iPhone.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here