Edicola addio

0
14
editoriale italiano

Continua la raccolta firme promossa dal sindacato Sinagi sull’appello al Presidente del Consiglio e al Presidente della Repubblica per destinare una parte del finanziamento all’editoria agli edicolanti.
Ovvero il cane che si morde la coda. Sono almeno 15 anni che si sa, il digitale spazzerà via la carta stampata e le edicole e i contratti degli editori con le cartiere e gli stampatori hanno impedito loro di dirigere la diffusione dei loro giornali solo sul digitale, tenendo in mano il mercato editoriale della carta stampata, provocando smantellamenti continui e riduzioni di stipendio a professionisti in tutte le redazioni. Se non riduzioni, mancati adeguamenti, che comunque sono sempre come delle riduzioni.
Alla fine il giornale su carta stampata é diventato come la bottega del calzolaio. Ormai le scarpe invece di farle riparare le compriamo nuove per 20 euro.
Stessa cosa per i giornali, invece di pagare per la carta, la stampa e la distribuzione possiamo acquistare il giornale che vogliamo direttamente sul nostro smartphone, riduciamo i costi e possiamo aumentare gli stipendi, soprattutto se li colleghiamo al numero di lettori di ogni singolo articolo.
E’ vero la sensazione non é la stessa, un pò come quando si legge un libro stampato su carta e uno in digitale. La differenza é notevole, ma é solo una questione di abitudine, nostalgia a parte ovviamente.
Dunque alla fine, se già da tempo chiediamo a gran voce di fermare ogni tipo di finanziamento ai giornali che in realtà negli anni si sono trasformati in campagne elettorali e voci di grossi gruppi imprenditoriali, adesso cosa dovremmo chiedere…? Di dare i soldi degli italiani anche alle edicole? In un contesto editoriale che ancora oggi incassa cifre sbalorditive mantenendo costi esorbitanti? Mettiamo la decisione, sia per il contributo all’editoria di partito che a quello per le edicole in mano agli italiani. La risposta la sappiamo tutti.
Anche perché a quel punto sarebbe giusto pensare ai negozi dei calzolai, alle officine meccaniche, alle ditte individuali in tutta Italia che non ottengono più nemmeno 1 euro di credito da un sistema bancario ormai chiuso.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here