E’ un Milan da primato

editoriale italiano

Ormai i complimenti per la squadra di Pioli si sprecano, così come quelli per l’immortale Ibrahimovic, ma questo non toglie sapore alla straordinaria vittoria ottenuta dal Milan al San Paolo contro un Napoli che quest’anno alterna partite di alto livello con partite di livello davvero troppo basso.
Così il Milan vince 3-1 e si conferma in testa alla classifica di serie A, con pieno merito.
Una squadra compatta, ben orchestrata e ben equilibrata quella rossonera. Essenziale al punto giusto e cinica quando serve con quel talento assoluto là davanti a buttar dentro palloni come se avesse 20 anni e se stesse giocando su di un campetto di provincia con gli amici del bar.
Ecco, forse la sola nota dolente della serata é l’infortunio di Zlatan Ibrahimovic proprio adesso che il Milan dipende tanto da lui.
Un giocatore di questo livello farebbe la differenza in qualsiasi squadra e questo il Milan lo sa bene.
Ma se si vuole viaggiare in alto, bisogna saper trovare alternative e soluzioni e giunti a questo punto, dove il Milan ha raggiunto una consapevolezza enorme, é arrivato il momento di trovare un piano B per quando Ibra dovesse saltare qualche partita.