Domani comincia il test umano del vaccino per il coronavirus

0
editoriale italiano

La prima dose di vaccino ad uso umano sarà somministrata domani in Inghilterra su 40 volontari che nei prossimi 60 giorni saranno monitorati in tempo reale per valutarne effetti positivi o collaterali.
Si sta cercando di ridurre i tempi di solito obbligatori tra test, burocrazia, produzione e distribuzione, al minimo indispensabile.
Gli investimenti iniziali di questo progetto appoggiato all’università di Oxford erano supportati da un plafond di circa 25 milioni di euro iniziali raddoppiati nelle ultime settimane grazie alle donazioni ed alla pressante necessità di avere un vaccino al più presto.
Le aspettative sono enormi. I risultati vanno prima monitorati sull’uomo ma dalle prima indicazioni si ha la quasi certezza della buona riuscita dei tests, sono solo gli “eventuali” effetti collaterali da dover valutare attentamente.
Si é talmente ottimisti che si sta cominciando a programmare già la catena di produzione e distribuzione in modo da essere pronti non appena il Ministero della Sanità inglese darà l’approvazione.
Si parla di Inghilterra come del resto del mondo, perché qualora dovesse funzionare la disponibilità sarebbe su scala mondiale, probabilmente a quel punto saranno solo i tempi di produzione a limitarne la distribuzione ovunque in poche settimane.
Allo stato attuale almeno altre 4 aziende stanno lavorando per avviare in poche settimane i tests su esseri umani in una corsa contro il tempo che potrebbe salvare decine di migliaia di vite.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here