in , ,

Dazn rifiuta l’offerta da 500 milioni di Sky per il calcio

Dazn rifiuta l'offerta da 500 milioni di Sky per il calcio

Che la vittoria di Dazn su Sky nel garantirsi i diritti per il prossimo campionato avrebbe generato parecchie conseguenze era prevedibile, ma ad oggi sembra che la situazione a Sky sia stata decisamente sottovalutata.
La dimostrazione é stata l’offerta da 500 milioni per riprendersi le partite del campionato di Serie A, offerta puntualmente rifiutata da Dazn che ormai sta già preparando il palinsesto per la prossima stagione da protagonista.
Sicuramente ci sarà una controfferta che se non accettata potrebbe provocare un terremoto all’interno di Sky. Senza il calcio le redazioni sportive dovranno essere ridimensionate. Non é più nemmeno notizia che alcuni collaboratori e telecronisti stiano accettando di passare a Dazn. Andranno ridimensionati i budget e il numero dei collaboratori, come i costi di gestione e di mantenimento che senza il calcio non garantirebbero entrate sufficienti a sopravvivere con gli organici attuali.
Dunque si, Sky ha sottovalutato la situazione in fase di offerta per i diritti ed ora moltissimi abbonati stanno pensando ad adeguare i loro pacchetti lasciando indietro proprio il calcio e tenendosi solo il pacchetto sport che significa coppe europee.
Ma l’adeguamento collegato alle partite di Serie A sarebbe per il 90% degli abbonati ai quali sono stati regalati 3 mesi estivi pur di non perderli e per i quali però va fatta la considerazione che solo forse il 10% é interessato alla Bundesliga, forse il 3% alla Liga francese e forse solo un 20% alla Premier.
Perdere la serie A significherebbe rischiare di perdere un numero enorme di clienti che graverebbe pesantemente sulle casse delle redazioni sportive di Sky.
Dunque sarà fondamentale non lasciare il tavolo delle trattative con Dazn e cercare a tutti i costi un accordo.

Written by Giuseppe Galli

Leave a Reply

GIPHY App Key not set. Please check settings

Donnarumma al PSG per una cifra mostruosa

Donnarumma al PSG per una cifra mostruosa

Torna la paura Covid nel Regno Unito

Torna la paura Covid nel Regno Unito