Coronavirus, 1979 guariti, 1615 nuovi positivi e 610 morti, siamo ancora lontani

0
editoriale italiano

A dimostrazione di quanto scritto negli ultimi giorni, non siamo ancora alla fine del tunnel. Qualcuno dice che si vede la luce, ma qualcuno lo diceva anche dopo solo 2 giorni. I dati che la protezione civile fornisce ogni giorno non possono essere sempre adeguati a numeri di campionature, in questo caso tamponi, identiche. Non é proprio possibile. Ma ciò che si può fare é ricavare da questi numero i dati che indicano una possibilità di uscita, i dati che ci insegnano che la strada é quella giusta e che dobbiamo continuare a seguirla nel modo e nei termini che abbiamo mantenuto sino ad ora.
Siamo ancora troppo lontani per poter cantar vittoria. Per gli appassionati di ciclismo, visto che tra pochi giorni avrebbe dovuto cominciare il Giro d’Italia, siamo come al Pordoi, ora però rimane tutta la parte di discesa per arrivare alla zona di pianura che sarà quella del mantenimento della posizione, se davvero vogliamo vincerla questa gara.
A conferma di quanto dicevamo e nel rispetto di tutti coloro che ogni giorno lottano in prima linea, rischiando la loro stessa vita per uno stipendio “normale” decisamente troppo misero per quello che fanno, dobbiamo continuare a stare a casa. Ora lo stiamo staccando il virus, come il Pantani dei tempi d’oro, lo abbiamo messo alle spalle, sta crollando proprio sulla salita, ma non possiamo permetterci di farci riprendere, altrimenti sarebbe disastroso.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here