Conte: ripartiamo

0
editoriale italiano

Con la conferenza stampa di ieri sera il premier Conte ha resi noti i punti cardine della nuova manovra.
Si riparte dunque, da lunedì 18 Maggio si potrà circolare all’interno della propria regione senza più l’autocertificazione e senza più bisogno di motivazioni valide.
Si potrà andare a trovare amici oltre che parenti e la maggior parte delle attività commerciali riprenderanno. Sempre da lunedì ripartiranno gli allenamenti di squadra e riapriranno i musei.
Riaprono anche bar, ristoranti, saloni per la cura della persona purché si seguano le regole sul distanziamento e comunque le regioni saranno sempre pronte ad intervenire in caso di necessità.
Si dovrà attendere invece il 25 Maggio per la riapertura di piscine e palestre, mentre dal 3 Giugno ci si potrà spostare tra le regioni.
Per cinema e teatri sarà necessario attendere sino al 15 Giugno, con posti alternati e mascherine sempre.
La mascherina appunto la si potrà anche non indossare se ci si trova in giro e non vi sono problemi di affollamento. Non appena ci si troverà con troppe persone a distanza ravvicinata andrà indossata, così come nei locali, nei negozi, all’interno di uffici.
Prima della conferenza stampa l’intesa con le regioni non era ancora stata raggiunta. Intesa a cui si é arrivati nella notte lasciano sapere dal governo questa mattina.
Bisogna ripartire, questo lo slogan che ormai abbiamo ben chiaro tutti. Lo Stato ha dato fondo a tutti i risparmi possibili e non sarebbe più in grado di sostenere manovre economiche per troppo tempo. Bisogna tornare a lavorare, é il solo modo per restare in piedi.
Il rischio, come indicato dal premier é un rischio calcolato, l’importante é che venga monitorato quotidianamente, regione per regione.
La fiducia passa agli italiani, se manterranno in essere le regole ed il comportamento tenuto sino ad oggi si potrà davvero imparare a convivere con il virus.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here