Co-fondatore BioNTech tra i 500 più ricchi al mondo grazie al Covid-19

editoriale italiano

Il co-fondatore di BioNTech da giovedì si è unito alle 500 persone più ricche del mondo dopo che il Regno Unito proprio questa settimana ha approvato l’uso di un vaccino Covid-19 che l’azienda tedesca ha creato con Pfizer.
Le azioni di BioNTech sono aumentate in poche ore di contrattazioni di quasi l’8% questa settimana e sono aumentate di oltre il 250% solo nell’ultimo anno.
Ugur Sahin è ora la 493a persona più ricca del pianeta con un patrimonio netto di 5,1 miliardi di dollari.
Il Regno Unito è stato il primo paese occidentale ad approvare un vaccino Covid-19, dimostratosi efficace al 95% nella prevenzione del virus.
Va precisato che BioNTech è ancora in attesa di una decisione da parte della Food and Drug Administration statunitense e dei regolatori dell’Unione Europea.
Lo scienziato turco Sahin è l’unico azionista di un’azienda tedesca che controlla una partecipazione del 18% in BioNTech ed ha raccolto 150 milioni di dollari dalla sua offerta pubblica iniziale negli Stati Uniti lo scorso anno.
Sahin si unisce ai fratelli Struengmann in Germania tra i 500 più ricchi al mondo. Possiedono circa la metà di BioNTech e hanno sostenuto la precedente impresa biotecnologica che Sahin aveva avviato con sua moglie, la Ganymed Pharmaceuticals.