Cartellino rosso per chi tossisce addosso ad un avversario

0
editoriale italiano

I giocatori potrebbero essere espulsi con un cartellino rosso se si mettono a tossire deliberatamente addosso ad un avversario.
E’ una delle nuove regole lanciate in risposta allo scoppio del coronavirus che potranno essere operative a partire dai nuovi campionati di calcio e probabilmente non solo per il calcio.
Gli arbitri saranno informati che qualsiasi atto di questo tipo, se mirato a un altro giocatore o arbitro, può essere considerato un reato che può portare all’espulsione.
La nuova guida è arrivata dall’International Football Association Board (Ifab), l’ente che determina le leggi del gioco.
Un portavoce di Ifab ha dichiarato: “Data la situazione attuale relativa a Covid-19, se un giocatore tossisce deliberatamente di fronte a un altro giocatore, a un ufficiale di squadra o a un ufficiale di gara, si potrebbe ritenere che rientri nel reato di espulsione della Legge 12 di “usare un linguaggio e/o gesti offensivi”. Dunque punibile come ogni reato che possa rientrare nella medesima categoria.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here