in

Canon M50, un’ottima certezza

Canon M50 Review by Joey Shaw

La fotografia non ha epoca e non ha distinzione di età. 
E’ un’espressione visiva di un’immaginario creativo che affascina da oltre 1 secolo. Dunque, per quanto in molti potrebbero storcere il naso sapendo che é in uscita la nuova Canon M50 Mark II, noi invece, proprio per non legarci ad identificare un solo periodo storico nel fare recensioni, ci divertiamo nel raccontarvi le nostre impressioni sulla Canon M50 uscita esattamente in questi giorni di 3 anni fa.  
Una fotocamera che ha sempre stupito tutti per l’effetto light che genera una volta che la si prende in mano. 
La differenza con uno smartphone in termini di peso é davvero minima. 
Se da un lato questo affascina e conquista un mercato di bloggers e vloggers in crescita esponenziale, dall’altro incuriosisce anche il fotografo più esigente. 
Stiamo parlando di una macchina straordinaria per chiunque desideri riprendere e riprendersi per poi postare immagini e/o video sui propri socials, piuttosto che sul proprio sito web.
Abbiamo preso la Canon M50 e l’abbiamo messa a disposizione di uno dei fotografi più apprezzati di questi ultimi anni: Joey Shaw, che l’ha provata sul campo durante il servizio presso lo Zoom di Torino.

JS: Facile da usare, quasi banale (in senso positivo) da un punto di vista intuitivo. Leggerissima, piccola come ormai la maggior parte delle mirrorless in circolazione. In grado di soddisfare chiunque voglia passare da una semplicissima bassa risoluzione a chiunque pretenda invece molto di più in termini qualitativi con una risoluzione da 24 Megapixels impressionante.

zoom torino, photos by Joey Shaw
Immagine scattata da Joey Shaw allo Zoom di Torino con la Canon M50 – ottica 55-200

 
La Canon M50 ti conquista, inutile negarlo. Sa fare tutto e bene. Sta dappertutto e con un buon corredo di ottiche può soddisfare davvero qualsiasi esigenza di ripresa, sia fotografica che video. 
Gli aspetti tecnici li lasciamo ad altri, ci sono decine e decine di recensioni sul web, come accade per ogni prodotto, che sanno darvi ogni minimo dettaglio tecnico. 
A noi piace l’esperienza diretta, sul campo e personale che le fotocamere sanno regalare. Le impressioni e le sensazioni trasmettono molto di più di una lista di dettagli tecnici, per quanto gli stessi siano fondamentali nella valutazione.  
Ecco perché possiamo confermare di aver provato la Canon per situazioni di ripresa semplici, casalinghe, private e situazioni decisamente più professionali. In abbinamento una sola ottica per mirrorless, un 55-200 che ci ha permesso di scattare davvero in qualsiasi situazione.

Il risultato é stato ottimale, sempre e comunque. Non mi piace categorizzare un prodotto tecnologico sotto forma di una lista di stelline o likes di gradimento, non chiedetemi di farlo nemmeno in questa situazione. Preferisco raccontare l’esperienza del prodotto nelle mie mani e lasciare che il lettore possa utilizzarla nel valutare un eventuale acquisto. 

L’ergonomia: da un punto di vista ergonomico, lo scontro ormai si ripete da tempo. Le mirrorless che guadagnano in leggerezza e riducono le dimensioni di continuo, perdono in ergonomia. Da un lato rendono felici gli utilizzatori meno esigenti. Le fotocamere diventano piccole, leggerissime e le portiamo ovunque. Dall’altro il fotografo più esigente risente di una leggerezza eccessiva abbinata ad una ergonomia non proprio ottimale. Ma non é certo un problema solo di Canon ma di tutti i produttori di mirrorless. 

Canon M50 Review by Joey Shaw
Diffuso problema delle mirrorless, un dito rimane senza appoggio, a vantaggio delle dimensioni e della fotocamera, ma a discapito della stabilità

Capacità di ricarica: fondamentale nel giudizio che su questo modello nello specifico non vi sia la possibilità di ricarica tramite porta Usb, per quanto il fotografo sa bene che per qualsiasi macchina e per qualsiasi servizio é sempre meglio avere con sé almeno 2 o anche 3 batterie di ricambio, oltre magari ad un comodissimo e leggerissimo powerbank.

Ottiche: sulla strada giusta in un compromesso che possa permettere di usufruire di ottiche di buona qualità a prezzi decisamente abbordabili. Un adattatore permette invece l’utilizzo di ottiche EF della Canon per poter svariare su moltissime alternative. 

Stabilizzazione: buona, decisamente apprezzabile per il livello di cui stiamo parlando. 

Qualità Foto: molto buona, nella fattispecie di questa Canon si parla di cifre molto interessanti per l’acquisto se paragonate alla qualità fotografica che possono garantire.

Canon M50 Review by Joey Shaw
buona la definizione

Qualità video: ottima con un 4K da 25fps

Facilità di utilizzo: l’estrema facilità di utilizzo é il punto forte di questa macchina, va bene per tutto e per tutti.

Facilità di ripresa: la messa a fuoco lavora bene sia per lo scatto singolo che quello multiplo, si nota una certa lentezza nella fase di stand-by quando si vuole scattare all’improvviso e la macchina ci mette qualche frazione di secondo di troppo ad essere pronta per lo scatto.

Extra: da apprezzare le modalità effetti speciali e la possibilità della scelta in Monocromatico che trovo straordinaria, ormai diffusa in ogni modello di nuova generazione, ma con una gestione delle tonalità di bianco e di nero davvero ottima in questo caso.

Display: Molto buono, touch screen con possibilità di utilizzo sia in ripresa classica che in ripresa frontale in perfetto stile vlogger.

Canon M50 Review by Joey Shaw
ottimo display touchscreen orientabile completamente

Conclusioni: l’impossibilità di poterla ricaricare tramite Usb é un limite di questi tempi, ma non invalicabile e risolvibile semplicemente con un paio di batterie di scorta, come ogni saggio fotografo dovrebbe sempre avere con sé.
Utilizzando un programma automatico la fotocamera regala ottimi risultati in termini di messa a fuoco e di bilanciamento del bianco, meno, molto meno in termini di esposizione, che se fatta al volo, tende sempre a sottoesporre nelle ombre.
Le immagini che ho chiesto di riportare rappresentano scatti veloci, in stile pronti-via, senza la minima presenza di elaborazione e con le impostazioni predefinite di fabbrica in modo da consentirci di capire come la macchina reagisce alle varie situazioni talvolta estrema di luce o di tempi.

Ottima riproduzione dell’incarnato in condizioni di temperatura colore da luce naturale, mentre tende a sbilanciarsi su temperature fredde in situazioni di ombra e di alzarsi troppo a temperature troppo calde, ma può comunque essere utilizzata per ottenere ottimi ritratti.  

I programmi con effetti speciali e possibilità di scatto monocromatico soddisfano l’utente più esigente.

Canon M50 Review by Joey Shaw
Una possibilità di scatto monocromatico di ottimo livello

Un display che ruota totalmente verso la parte frontale e permette riprese in perfetto stile vlog la rende ancora più interessante.  
La qualità delle foto in formato Raw e dei video in massima definizione sono straordinarie. 
Una macchina di 3 anni fa, che si posiziona in una fascia di mercato molto interessante come rapporto qualità/prezzo. 
Parliamoci chiaro, una volta che ci si prende la mano, in poche ore si impara a compensare a piacimento sia i problemi di sottoesposizione che quelli di raffreddamento dell’incarnato all’ombra. 
Per la ricarica, ci può infastidire il non poterla caricare con cavetto usb, ma suggerisco sempre e comunque di comprare almeno 2 o 3 batterie di riserva ed oggi basta abbinare al nostro acquisto un powerbank (piccolo ed economico), che risolverebbe qualsiasi problema, dunque sarebbe inutile rendere questo aspetto un problema molto più grande di quello che é. 
Una macchina che proprio per la fascia di prezzo in cui si colloca mi ha conquistato per un utilizzo giornaliero.  
Una sola pecca, ma non riguarda solo Canon. Le ottiche dedicate al mercato mirrorless sono ancora troppo limitate come scelta e questo infastidisce l’utente più esigente. 
La Canon M50 é una macchina perfetta per tutti, dall’impiego personale a necessità di livello professionale.

La galleria di immagini scattate allo Zoom la trovate a questo link, alcuni degli scatti sono stati fatti con la Canon M50:

Canon M50 Review by Joey Shaw
Joey Shaw ha messo alla prova la Canon M50 per Editoriale Italiano

Written by Redazione

Leave a Reply

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

Ambasciatore italiano in Congo ucciso in un agguato

editoriale italiano

Casa spostata per intero a San Francisco