Apple lancia il nuovo Mac Pro che può costare anche 60 mila euro

editoriale italiano

Apple ha presentato il nuovo Mac Pro. Ovviamente destinato solo ad utenti professionali, lo si può ordinare come sempre sul sito dell’azienda ad un prezzo di partenza di poco superiore ai 6 mila euro per la configurazione base.
Esatto, la configurazione base, perché per le configurazioni più potenti si passa a cifre impossibili nell’ottica computer da tavolo.
Però a Cupertino hanno messo insieme una macchina straordinaria, inutile negarlo, qualcosa di introvabile sul mercato. Dunque ovvio che il prezzo sia di un altro livello.
E’ vero costa come un’auto di lusso, o quasi, ma ti permette di lavorare come nessun’altra macchina attualmente in circolazione.
Dunque criticabile, ma sino ad un certo punto, perché nessuno ci ordina di comprarlo. Si tratta di una macchina di nicchia, e di una nicchia davvero piccola, ma nemmeno improbabile perché molti professionisti in tutto il mondo lo compreranno sicuramente, così come ci sono professionisti che acquistano macchine fotografiche da 60 mila euro nonostante ci siano smartphones da 100 megapixels… (perché non sono la stessa cosa)
Una sola precisazione, il monitor non é incluso, ci sono da pagare altri 5 mila euro circa per un 32 pollici da collegare alla torre.