in ,

Agenzia di paparazzi chiude per i costi della causa con la duchessa Meghan

editoriale italiano

Una delle principali agenzie di paparazzi ha annunciato nelle ultime ore che dichiarerà bancarotta e ha citato una battaglia legale con la duchessa Meghan come uno dei motivi principali della sua fine finanziaria.
Splash News and Picture Agency, che ha presentato istanza di fallimento per il Capitolo 11, ha dichiarato in una dichiarazione che la battaglia legale in corso tra l’agenzia con sede nel Regno Unito e Meghan pone “un rischio inaccettabile per la sopravvivenza dell’azienda”.
“Se l’azione legale avesse successo, Splash sarebbe tenuta a pagare le spese legali, che sono considerevoli”, si legge in parte nella dichiarazione.
“Avendo tentato senza successo di raggiungere un accordo con la duchessa, questo pone un rischio inaccettabile per la sopravvivenza dell’azienda”.
Meghan ha citato in giudizio Splash News per violazione della privacy sulle foto scattate a lei e al figlio di allora Archie di 8 mesi sull’isola di Vancouver nel febbraio 2020.
Meghan e suo marito, il principe Harry e Archie vivevano in Canada all’epoca dopo aver annunciato la loro decisione di dimettersi da membri anziani e lavoratori della famiglia reale britannica.
A dicembre, Splash News ha accettato di non scattare foto del Duca e della Duchessa di Sussex e Archie, quale parte di un accordo raggiunto dopo che gli avvocati di Meghan hanno presentato un reclamo in base al quale Splash UK ha violato i suoi diritti alla privacy e alla protezione dei dati.
Le battaglie legali contro Splash News segnano l’ultimo capitolo della crociata di Harry e Meghan contro i tabloid.

Written by Manuela Paolini

Leave a Reply

editoriale italiano

Nuova Zelanda assegna 3 giorni di ferie retribuite per le coppie che hanno un aborto spontaneo

editoriale italiano

Pfizer comincia a testare il vaccino su bambini di 6 mesi