in , ,

Nuove restrizioni anche per gli americani che vogliono venire in Europa

editoriale italiano

Da ieri l’Unione Europea ha tolto gli Stati Uniti dalla lista dei viaggi in sicurezza nell’epoca covid. Ma da ieri ha anche chiesto agli stati membri della Comunità Europea di aumentare le restrizioni per i cittadini americani in arrivo in Europa.
I contagi in forte ripresa negli Stati Uniti non hanno lasciato alcuna via di scampo, costringendo l’Europa a prendere provvedimenti.
Pertanto qualsiasi tipo di viaggio da e per l’America é fortemente sconsigliato se non proprio necessario per motivi personali e di lavoro.
Ma facciamo attenzione, perché la raccomandazione, in particolare, non è vincolante e le autorità di ciascuno Stato membro restano responsabili dell’attuazione delle raccomandazioni. I funzionari hanno anche notato che gli Stati membri potrebbero revocare le restrizioni sui viaggi non essenziali nell’UE. per i viaggiatori completamente vaccinati, come molti hanno fatto.
L’ultima guida inverte la rotta presa a giugno, quando gran parte dell’Europa ha iniziato ad accogliere i turisti americani dopo oltre un anno di restrizioni di viaggio legate alla pandemia.
Da allora però gli Stati Uniti hanno affrontato un focolaio della variante delta più contagiosa che ha fatto aumentare il numero di nuovi casi in tutto il paese. Venerdì, gli Stati Uniti hanno riportato 176.742 nuovi casi e una media mobile di 7 giorni di circa 147.030 nuovi casi al giorno, secondo i dati dei Centers for Disease Control and Prevention.
Solo il 63,3% degli americani dai 18 anni in su è completamente vaccinato contro il COVID-19, secondo i dati del CDC. Nell’Unione Europea, il 67,4% degli adulti di età superiore ai 18 anni è stato completamente vaccinato.

Written by Marianna Longoni

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

Gli Stati Uniti hanno completato l’evacuazione dall’Afghanistan

editoriale italiano

Psicologo di Harvard suggerisce i 7 passaggi per crescere al meglio i propri figli