in , ,

Kira Yarmysh, portavoce di Navalny ha lasciato la Russia

editoriale italiano

Kira Yarmysh, la portavoce del critico del Cremlino in carcere Alexei Navalny, ha lasciato la Russia, secondo quanto riportato lunedì dall’agenzia di stampa Interfax, citando due fonti anonime.
Una delle fonti ha detto che Yarmysh è volata nella capitale finlandese Helsinki. Kira non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento.
Un tribunale russo ha imposto 18 mesi di restrizioni alla sua libertà di movimento all’inizio di questo mese, dopo averla giudicata colpevole di aver violato le regole di sicurezza COVID-19.
Le autorità russe hanno represso duramente l’opposizione prima delle elezioni parlamentari del prossimo mese e molti dei più importanti alleati di Navalny hanno lasciato la Russia piuttosto che affrontare restrizioni o il carcere.
La sentenza del tribunale ha vietato a Yarmysh di uscire di casa di notte, di partecipare a manifestazioni e di cambiare indirizzo di casa senza prima informare le autorità carcerarie.
È stata dichiarata colpevole di aver violato le regole di sicurezza del COVID-19 per quella che la polizia ha definito una protesta illegale a sostegno di Navalny lo scorso inverno. La Yarmysh ha detto che l’accusa era politicamente motivata e ha presentato ricorso.
Navalny sta scontando 2 anni e mezzo di carcere per violazione della libertà vigilata in un caso di appropriazione indebita che dice sia stato inventato. Gli alleati di Navalny accusano le autorità di usare la legge per schiacciare le voci dissenzienti.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

La Juventus sta provando a fare un tentativo per Icardi

editoriale italiano

Il bagno pubblico intelligente di Tokyo